Cassoeula 71

Disponibilità: Disponibile

€ 18,00
Il nome deriva probabilmente dal cucchiaio con cui si mescola (casseou) o dalla pentola in cui si prepara (casseruola). Esiste un'altra spiegazione per il nome: è piuttosto noto che, per tradizione, il piatto venisse preparato dagli operai dei cantieri edili una volta che l'edificio fosse giunto al tetto ed il nome derivi dall'attrezzo utilizzato per mescolarla durante la cottura, per l'appunto la "cazzuola".
Variante

* Campi obbligatori

€ 18,00

Dettagli

La cassoeula è un piatto tipico della cucina milanese, composta principalmente da verze e da diversi tagli e parti del maiale. Si pensa che il nome "cassoeula", derivi dal termine cazza, ovvero tazza o casseruola, a indicare il recipiente dove viene cotta. La casoeûla è una pietanza molto antica: si narra che la sua diffusione nel capoluogo lombardo risalga all’epoca della dominazione spagnola. A portare la cassoeula a Milano sarebbe stato un soldato spagnolo, che innamoratosi di una giovane milanese che lavorava come cuoca di una nobile famiglia, le insegnò a preparare la pietanza che lei poi servì con grande successo. La cassoeula è un piatto povero, perché si prepara con gli avanzi del maiale e con le verze, verdura assai presente nelle campagne della Lombardia. La tradizione vuole che i periodi dell’anno più adatti per la preparazione della casoeûla siano il tardo autunno e l’inverno, quando le verze, attaccate dal primo gelo nei campi , richiedono minore cottura; in alcune zone della Lombardia , la cassoeula si prepara anche in estate, proprio per smaltire gli ultimi resti del maiale macellato durante l’inverno. Anche se esistono diverse piccole varianti per la preparazione della cassoeula, gli ingredienti principali sono la verza e il maiale. In linea di massima, per preparala, vengono utilizzati dei salamini dolci chiamati “verzini” (ma c'è chi utilizza anche la salsiccia lucanega, tipica lombarda) , le costine (o puntine), le cotenne, il piedino, le orecchie e il codino di maiale. La preparazione della cassoeula richiede tempo e pazienza ma il risultato è molto gustoso e sono in molti a esserne ghiotti: dato il suo alto valore nutriente può essere servita come piatto unico. Nonostante la ricetta originale della casoeûla, preveda che, oltre al piedino e alle cotenne, sia presente anche l'orecchio e il codino di maiale, in questa ricetta non sono stati aggiunti per alleggerire un po' la preparazione e renderla più vicina ai gusti moderni.

© 2014 Spaghetti Connection